Les Indes Fourbes

Di J.Guarnido e A.Ayroles, 2019

Come giunge alla sua fortuna Don Pablo di Segovia, nato nei bassifondi della città e aduso agli spettacoli di autodafé e altre occupazioni da boia? Seguendo alla lettera i precetti del padre, che gli intima di non lavorare mai. A qualunque costo.

Concepito come fosse il seguito di un grande classico della letteratura picaresca, El Buscon di Quevedo, ne riprende il protagonista che per sfuggire ai pastrocchi da lui orditi in Europa si esilia nelle Americhe, ove ha libera mano per combinarne altri e ben maggiori.
Volume di grande formato, in edizione assai pregiata che vi verrà chiesto di pagare profumatamente, Les Indes Fourbes è uno di quegli animali da premio letterario (fumettistico e non) che affollano gli scaffali delle belle librerie. Altamente erudito e pieno di riferimenti alla tradizione picaresca, ha una storia interressante e soprattutto molto ritmata, dei disegni strepitosi : un Guarnido in grande spolvero. Pero'... c'è un pero'.
Sarà che molti riferimenti letterari mi sono andati perduti a causa della mia scarsa conoscenza della letteratura picaresca, sarà che il disegno a volte tocca il virtuosismo fine a se stesso (e per lamentarmi di una tale cosa io, deve essere proprio vera) ?

VIDEO. « Les Indes fourbes » : Pourquoi le Prix Landerneau BD va ...


Il problema dell'opera, ai miei occhi, è il suo protagonista: Pablo è decisamente e volutamente brutto ma soprattutto repellente sul piano morale. Non è un cattivo alla maniera dei Comics manichei d'oltre oceano (già un sollievo, per carità), ma è a-morale; accetta di prendere una posizione reale solo quando essa gli procuri un tornaconto monetario e di breve scadenza. Non è lungimirante, non è caritatevole con i compagni, è sprezzante verso tutti gli altri esseri umani ma in particolar modo verso chi lavora. E' allergico a qualunque forma di apprendimento sano e produzione fattuale al un punto che i nostri politici potrebbero passare da lui a prendere appunti. Ed in tutto cio', non è mai simpatico. Mai. Con nessuno: nessuno merita un bacio, una carezza, una fetta di pane, un briciolo di rispetto. Non i bambini, non le scimmiette, non i capi della rivolta libertaria, non le donne...
E niente da fare, Pablito mi dà proprio sui nervi e mi ha rovinato il piacere della storia, che pure aveva molto potenziale...

Commenti

Post popolari in questo blog

La finestra di Orfeo - Orpheus no mado

Blade Runner 2049

Miss Peregrine's Home for Peculiar Children (Trilogia)