Gli album della tua vita. Giorno 5/10

La fase romantico-sentimentale per fortuna poi passa e ti rendi conto che la musica è nata un po' prima di te, quindi c'è un sacco di roba da recuperare nel recente e remoto passato, e un modo relativamente rapido ed economico di cominciare a sgrossare il materiale sono le Collection. In considerazione della premessa del giorno 1, almeno una Collection fatemela mettere.

Giorno 5/10. Queen, Platinum Collection


Immaginate di essere alle soglie dei diciotto anni e quasi completamente digiuni di rock e pop. La mia affezione per la musica classica era ancora infantile, e avevo ascoltato perlopiù la musica che sentivano i miei (dagli italiani "classici" ai titoli più noti dei Beatles), qualche gruppo poco noto ai più (tipo i Roxettes) e qualche cantante dalla voce brillante (a parte la Dion, di cui ho parlato, giusto qualcosina di Houston e Carey). In questo panorama al momento un po' vuoto, scopri per caso un quartetto di gente stramba guidato da un genio matto come il cappellaio di Alice che ha una voce impossibile e fa musica come se scrivesse per i Berliner. Ti regalano un cofanetto conoscitivo e il primo brano, di oltre sette minuti, sembra contenere un'intera sinfonia: si chiama Bohemian Rapsody ed è una rivelazione. 


Segue intero anno passato a scoprire ogni singolo CD dei Queen, di cui ogni capolavoro sembra oggi cosi' polito e cesellato. Mi chiedo perché per radio passino sempre le solite quattro più banali (da Another one bites the dust a We will rock you) invece che ritrasmettere scintille di puro genio come I'm going slightly mad, Innuendo, Who wants to live forever? e Hammer to fall. La stessa Rapsodia è spesso quasi dimenticata, e Under Pressure decisamente sottosfruttata.



Commenti

  1. Penso che la tripla collection dei Queen l’abbiamo avuta tutti, io ho proprio lo stesso cofanetto identico. Per il resto completamente d’accordo, i Queen hanno sfornato dei pezzi bellissimi oltre ai soliti quattro che vengono sempre citati, quindi a livello di formazione musicale, sono un gruppo a mio avviso fondamentale ;-) Cheers

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' incredibile cosa riusciva a fare Mercury, sia con la voce che con la scrittura musicale. Abbiamo avuto tutti voglia di cantare insieme ai CD, no? be', anche pezzi "minori" spesso sono totalmente impossibili... aveva un'estensione che copriva qualcosa tipo da baritono a mezzo-soprano!!! e lui niente, cosi', come fosse bere un bicchier d'acqua!!

      Elimina
  2. Ho iniziato a rimpiangerlo solo da qualche anno, perché non è che i Queen facessero grandi cose quando li ho conosciuti, a fine '80. Piano piano però accumuli canzoni, ed arrivi a sentire Bohemian rapsody 100 volte di seguito. La Platinum è fondamentale.

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Basilico'

Gli album della tua vita. Giorno 8/10

La finestra di Orfeo - Orpheus no mado