Uomini di parola (stand up guys)



Di F.Stevens, con A.Pacino, A.Arkin, C.Walken. 2012

Val (Pacino) esce di prigione dopo 28 anni, e trova ad attenderlo il vecchio compagno di scorribande Doc (l'atro vecchio compagno non c'è perché è attacato alla sua bombola di ossigeno). Nodo della vicenda: Doc è stato tenuto in vita e inviato a recuperare Val per ucciderlo, su ordine del capo della polizia il cui figlio fu accidentalmente ucciso proprio dai tre.

Mostra immagine originale

Storia scarna e regia poco immaginativa non rendono giustizia al trio di attori che sostanzialmente regge tutto il film. Anche in condizioni non superlative, i tre grandi vecchi si prodigano senza perdere in dignità (persino Pacino nella scena del priapismo... è tutto dire. Solo lui poteva cavarsela), ma anche senza offrire grosse sorprese.
C'è molta ironia e autoironia, ma ancora più malinconia in ogni inquadratura, dialogo e inseguimento. E per sottolineare il senso di già visto, persino la Margulies nel ruolo dell'infermiera. Tutto sommato il mio preferito è Walken.

Commenti

Post popolari in questo blog

Il libro della Giungla

Basilico'

Wit - La forza della mente