martedì 19 gennaio 2016

Wanted - Scegli il tuo destino

Di T.Bekmambetov, con A.Jolie, M.Freeman, J.McAvoy. 2009

Un contabile con grossi problemi di ansia all'improvviso scopre di far parte di un ristretto gruppo di eletti con percezioni sensoriali iperevolute. Grazie a tali capacità potrà vendicare il padre, membro di una confraternita di sicari capitanati da Morgan Freeman. A fargli da tutrice sarà Angelina Jolie, sotto lo pseudonimo di Fox.

Mostra immagine originaleIl resto della trama non potrei spoilerarvelo, perché devo ammettere che il film è talmente brutto da avermi condotto a interrompere la visione e cancellarlo dall'hard disk.

Di per sé l'aspetto fantastico-incredibile non mi dava fastidio, né l'incoerenza della storia, o l'enormità degli inseguimenti, che potevano anche essere divertenti. Gli effetti speciali non sono male, come le riprese distorte, ma non ho sopportato le disprosodie di ritmo: in realtà, nonostante tutto, per la maggior parte del tempo non succede proprio niente e il tutto riposa solo sulla ripetizione di scene inutilmente violente che si prendono un po' troppo sul serio.
Peccato, perché tra gli attori e l'idea originale (di una graphic novel) gli ingredienti per fare un bel film potabile, anche di serie B, c'erano tutti.
Quanto alla storia della Tela de Destino et similia, vorrei solo dire che di Minority Report ce n'è uno soltanto.

3 commenti:

  1. Concordo in pieno, una porcheria che non ha nulla a che fare con il fumetto omonimo, che invece non è male, salvo solo la scena della tastiera, spesso in ufficio vorrei fare la stessa cosa a qualche collega... Sono una brutta persona lo so ;-) Cheers!

    RispondiElimina
  2. Concordo in pieno, una porcheria che non ha nulla a che fare con il fumetto omonimo, che invece non è male, salvo solo la scena della tastiera, spesso in ufficio vorrei fare la stessa cosa a qualche collega... Sono una brutta persona lo so ;-) Cheers!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. allora sia brutte persone tutti e due :) la mia situazione è parzialmente migliorata per il fatto che nel mio lavoro non sono praticamente mai obbligata a lavorare con una data persona se non ci vado d'accordo, ed è un bel vantaggio!

      Elimina