mercoledì 6 gennaio 2016

Cartouche

Di de Broca, con J.P.Belmondo, C.Cardinale, J.Rochefort. 1962

Louis-Dominique Bourguignon, detto Cartouche, diventa capo dei banditi della Corte dei Miracoli. Lo accompagnano la Talpa e la Dolcezza, i sue due tirapiedi, e la bellissima Venus. Nonostante i successi, l'amore che il popolo gli porta, e la passione di Venus, Cartouche non sembra sazio di piaceri e comincia a corteggiare la moglie di un dignitario, rischiando di cacciarsi in seri guai.

Ben prima del Sessantotto, de Broca idealizza la figura del malandrino romantico che non riconosce nessuna legge salvo la sua propria personalissima morale. L'inizio del film è divertente, pieno di ritmo e di gioia di vivere, e il protagonista ci sembra sbarazzino e un po' impudente, ma con grande fascino. Col passare del tempo, pero', risultano sempre più evidenti la sua incapacità di trovare la felicità, la sua profonda dannazione, la costante insoddisfazione verso la vita. Il brigante cosi' amante è in realtà roso da passioni incontenibili e da un'amarezza inestinguibile; il protagonista fiero e libero fa invero sfoggio di una finta indipendenza, il lato più brillante di una totale mancanza di responsabilità, che non esita a barattare la vita dei suoi più cari compagni con la soddisfazione immediata di un mero capriccio.Mostra immagine originale
Questo tipo di figura ha sempre, chissà perché, riscosso incredibile successo nel nostro occidente, e anche in questo caso Cartouche, ispirato al malfattore realmente esistito, non fa eccezione. Il suo indubbio carisma gli attira intorno amici, molto più fedeli di quanto potremmo aspettarci visto la volatilità del catalizzatore, talora inclini a sacrificarsi per lui. Il fascino ed il suo funzionamento restano per me dei grandi misteri...
Belmondo aveva senza dubbio il fisico adatto al personaggio: corporatura atletica e naso rotto, sguardo che uccide e piede leggero. Il suo Cartouche è un po' D'Artagnan (attorniato da Douceur-Porthos e Taupe-Aramis) e un po' Robin Hood. Claudia Cardinale è bella e intensa come sempre.

3 commenti:

  1. Ogni volta che vedo Claudia Cardinale mi vengono automaticamente gli occhi a forma di cuore ;-) Cheers!

    RispondiElimina
  2. Ogni volta che vedo Claudia Cardinale mi vengono automaticamente gli occhi a forma di cuore ;-) Cheers!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. pero' che brutta fine le fanno fare...

      Elimina