giovedì 31 dicembre 2015

Un pesce di nome Wanda

Di C.Crichton, con J.L.Curtis, K.Kline, M.Palin, J.Cleese. 1988

Dopo una grossa rapina, un gruppo di malfattori si divide: i due amanti Wanda e Otto fanno imprigionare il capogruppo, George, che confida il bottino al suo fedele secondo, il balbuziente Ken che ha un debole per gli animali (in particolare un meraviglioso acquario di pesci tropicali). La femme fatale Wanda riesce ad irretire l'avvocato di George, e spera di poter arrivare grazie a lui al nascondiglio della refurtiva... ma scopre che l'avvocato è molto più interessante dello stupido e volgare Otto.

Mostra immagine originale
Notissima commedia dell'assurdo, demenziale ma divertentissima, fa davvero morire dal ridere. Apparentemente questa la sorte che tocco', nella realtà, ad un povero audiologo danese, che per lo sganasciamento subi' un attacco cardiaco fatale!


I due personaggi più geniali sono, a mio parere, il timido Ken e l'educatissimo avvocato Archie, entrambi interpretati da due ex-Monty Python: il secondo, Cleese, oltre ad essere veramente avvocato, è anche coautore della sceneggiatura del film, per la quale guadagno' una nomination agli Oscar e ai BAFTA.

C'è un po' di amarezza qua e là, una puntina di acido, tanti spunti surreali, ma anche la soddisfazione di un finale lieto. Non c'è violenza, perché non ce n'è bisogno. La regia è piena di brio e rende bella e interessante Jamie Lee Curtis. Esilarante.

2 commenti:

  1. Per me è un capolavoro senza sterzo, anche se sono Carpenteriano e Monty Phytoniano quindi questo film unisce il meglio dei due mondi ;-) Fa ridere ogni volta che vado a rivedermelo, ma soprattutto è scritto alla grande ;-) Auguri di buon 2016! Cheers ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Auguri anche a te! La sceneggiatura è gran parte di un film... recentemente sembrano averlo dimenticato in tanti, ma questo, come dici tu, è scritto alla grande!

      Elimina