giovedì 12 dicembre 2013

A piedi nudi nel parco

Film del 1967 di G.Saks, con J Fonda e R. Redford.

Corie e Paul sono sposi novelli, e si sono appena trasferiti nel loro appartamento. Lui sta cominciando a lavorare in uno studio legale, mentre lei cerca di fare la casalinga perfetta, anche se al loro nido d'amore mancano diversi aspetti per potersi definire ideale: un vetro del lucernario, il posto per mettere un letto doppio nella stanza matrimoniale, la riservatezza che due neoconiugi dovrebbero avere. Infatti, il vicino (un filo equivoco) attraversa la loro stanza nuziale per arrivare nella sua soffitta, di cui ha perso la chiave.

I primi momenti in cui si vive insieme sono quelli in cui si litiga più facilmente, perché due caratteri che hanno piacevolmente convissuto in relativa lontananza possono urtarsi durante la vita a due. In questo caso lei è fin troppo svagata, sognatrice e sprovveduta, mentre lui è un po' rigido e non l'aiuta tanto ad adattarsi alla nuova situazione di padrona di casa responsabile, concedendosi poco alle romanticherie di lei, come trascorrere una sera di passione anche se il giorno dopo bisogna lavorare o semplicemente andare a piedi nudi nel parco.

La sceneggiatura piena di battute fulminanti e di paradossi continui tratteggia un quadro un po' stravagante ma assolutamente divertente, che fa ridere come quasi nessuna commedia della mia generazione. Sarà che allora si utilizzavano materie prime di buona qualità, tipo le pièces teatrali, in questo caso di N. Simon? I due protagonisti sono bravi, in parte e molto belli, mentre i due non-protagonisti (vicino e mamma di lei) sono molto divertenti senza rubare la scena a Redford e Fonda. Da rivedere ad ogni anniversario!

Nessun commento:

Posta un commento