venerdì 15 novembre 2013

L'amore all'improvviso - Larry Crowne

Film di e con Tom Hanks, del 2011. Co-star, Julia Roberts.

Trattasi di commedia sentimentale americana classica, con qualche elemento di (presunta) atipia.
Non più giovanissimo impiegato modello viene licenziato per taglio di personale e si iscrive all'università per procurarsi il "pezzo di carta" ormai necessario a conservarsi un impiego. In facoltà incontra una serie di amici ggiovani che gli fanno un re-styling (della casa, del guardaroba, della percezione del sé, in quest'ordine) e naturalmente anche una docente coetanea ancora bella e piacente, afflitta da matrimonio fallimentare. 

I (presunti) elementi di atipia che citavo dovrebbero essere la posizione di relativa subalternità della componente maschile della coppia, argomento che Holliwood ama lambire ma non affrontare (infatti Larry è sì il discente, ma la prof è decisamente più spaesata e in crisi di lui) e l'età non più verdissima di ambo i protagonisti, altro argomento che al cinema di cassetta americano piace far finta di sviscerare.
Se si guarda il film aspettandosi di essere soddisfati da queste (presunte) novità, non si può che rimanere delusi, perché tutto è così classico e, in fondo, già visto che la sorpresa è garantita assente. 
Se invece ci si mette l'anima in pace, e si vuole dedicare la serata ad una pellicola romantica ultra-tradizionale, con lieto fine assicurato, due bravi attori e una regia un po' anonima ma solida, ci sono ampie possibilità di soddisfazione. Tutto qui è rassicurante, ideale per una serata di stanchezza e/o freddo, con cioccolata calda o popcorn o caldarroste sulle ginocchia (ma anche una combinazione dei tre, a vostra scelta): Tom Hanks non si discosta dal suo personaggio buffo, tenero e pacioso, Julia è sempre bella ma ha bisogno di qualcuno che glielo faccia riscoprire, le musiche sono piacevoli senza essere incredibili, le vespine fanno rétro, i colori sono caldi e piacevoli e la commedia trascorre liscia piena di buoni sentimenti e speranze di possibilità.
Il mio personaggio preferito? Ma naturalmente l'inquietante professore di Economia!! Almeno lui è da salvare.

4 commenti:

  1. Decisamente non è il mio genere. In generale non amo questi film dove il "vecchietto" (anche se vecchio non è) deve tornare "giovine" per essere figo e appetibile XD

    RispondiElimina
  2. sì, proprio questo intendevo: non hanno neanche il coraggio di mostrare un vecchietto che si renda appetibile senza svecchiarsi in modo posticcio e fasullo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A dire il vero, se tu fossi interessata al tema, con un po' di pazienza credo che si potrebbero rintracciare titoli hollywoodiani che non mitizzino il giovanilismo ad ogni costo. Su due piedi mi viene in mente Tutto può succedere con Jack Nicholson e Diane Keaton.

      Elimina
  3. Sì, l'ho visto, e l'ho anche trovato carino, decisamente superiore a Larry Crowne. Grazie dello spunto, però! cercherò ancora.

    RispondiElimina