Uno studio in rosso

Un giovane medico militare torna spossato dall'Afghanistan e cerca un coinquilino per dividere le spese di alloggio. Trova un ragazzo intelligente, di immensa cultura tossicologica e scandalistica, buon violinista, chiaramente bipolare, forse dedito all'assunzione di droghe, mentalista ante-litteram. Si chiama Sherlock Holmes, e di mestiere fa il consulente investigativo, dimostrando a Scotland Yard di essere molto più bravo di loro. Non per questo ottiene di essere pagato, però.
Il primo romanzo in cui Holmes appare non è tanto un giallo quanto una sorta di noir il cui scopo è più caratterizzare i personaggi che non mostrare il meccanismo dell'assassinio, al punto che è assolutamente impossibile individuare il colpevole prima che l'investigatore lo ammanetti. Da questo punto di vista, abituati a pensare a Conan Doyle come al padre del giallo a enigma, l'episodio è già piuttosto stravagante, molto caratterizzato dal punto di vista stilistico per l'inversione della normale sequenza di eventi: omicidio, cattura, lungo antefatto che spiega il movente, discussione del caso.
Vi è un altro aspetto che lo rende anomalo, ovvero l'attacco frontale e per niente velato al credo Mormone, portato avanti in un periodo di decisa perplessità del mondo anglosassone verso questa setta un po' anacronistica, di cui si criticano aspramente l'abitudine alla poligamia e la tendenza alla coercizione, anche violenta, secondo quanto suggerito dall'autore.
Non il mio Conan Doyle preferito (che è invece quello del Prof. Challenger, molto meno noto), ma interessante, divertente e si legge davvero d'un fiato.

Commenti

  1. Romanzo memorabile, se no altro per aver creato Holmes (e pensare che gli editori inglesi non lo apprezzarono all'inizio; mentre in America fu un successo travolgente)
    Magari non è perfetto (Doyle era più abile nei racconti che nei romanzi), ma chi lo ha letto non lo dimentica

    RispondiElimina
  2. Concordo, un po' farraginoso in certi passaggi ma una vera pietra emiliana (cit. Totò) della letteratura investigativa.

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Il libro della Giungla

Basilico'

Wit - La forza della mente