30 giorni di... giorno 16. Il tuo eroe mascherato preferito

La Stella della Senna (con appendice-fratellastro di Tulipano Nero). Questa serie è ingenua a dir poco e incresciosamente inaccurata dal punto di vista storico e logico, ma da bambina mi piaceva tanto.
Il livello di indagine sociale e politico è pari a zero, ma c'è un romanticismo a metà tra Umberto Giordano e la Baronessa Orczy in questa favola in cui i personaggi non crescono mai e alla faccia delle condanne si portano via i figli dei decapitati regnanti di Francia per condurli verso un radioso e sano futuro. Come facesse poi Simone ad andarsene per Parigi (odiosamente fredda e umida) con questo succinto abitino degno di BB, tutta scosciata, è mistero molto più grande della sua identità.

ma dove te ne vai, svestita così, copriti sbeggognaata! e poi freddo prendi!

In un certo senso è l'anti-Lady Oscar, che invece è storicamente molto solido, ma Oscar (grazie al cielo!) non si mascherava, ché quanto a travestirsi stava già abbastanza bene così...

Poi ci sono le Sailor Guerriere, che non hanno una mascherina vera e propria ma sempre in incognito sono... Diciamo che Sailor Moon invece di mettersi gli occhialini sul viso si mette una specie di para-chignons. Vale uguale?

Commenti

  1. Inizialmente nel manga Sailor Moon indossava una mascherina, quindi vale uguale ( http://images4.wikia.nocookie.net/__cb20120908131160/sailormoon/images/c/cc/Sailor_Moon_and_Usagi_in_the_artbook.jpg )

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Il libro della Giungla

Basilico'

Wit - La forza della mente