30 giorni di... Giorno 1. Il titolo che ti riporta alla tua infanzia.

Ho iniziato a leggere manga alle medie.


Mi riporta invece alla mia infanzia un fumetto di Titti, ormai ridotto a brandelli ma religiosamente conservato in ua bustina trasparente, che mio papà mi leggeva prima ancora che imparassi da sola (ed è tutto dire, perché ho imparato abbastanza presto, ero troppo curiosa). Pare che lo sapessi a memoria e lo correggessi se per caso saltava qualche vignetta. Dovevo essere una bimba abbastanza noiosetta, ma i miei mi sopportavano con buona grazia!


Titti mi piaceva un sacco, perché è agile, leggero, ha un bellisimo colore e soprattutto l'ha sempre vinta! I perdenti cronici, tipo Paperino per intenderci, non sono mai stati in cima alle mie simpatie fumettistiche/letterarie. Inoltre quella peste di canarino, sotto l'aria da adorabile uccellino indifeso, ha una punta di cattiveria troppo divertente!

Commenti

  1. "Una punta di cattiveria" per uno come Titti è riduttiva come descrizione ;-P
    A me Silvestro faceva pena XD

    RispondiElimina
  2. Esisteva il fumetto di Titti? :O Non lo sapevo.

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Il libro della Giungla

Basilico'

Wit - La forza della mente