Amici 2013 - servizio per assenti

Eccomi anche quest'anno a commentare pressoché in tempo reale la finale di Amici. Avevo saltato l'ultima edizione, veramente deprimente, ma stavolta i finalisti sono tutti molto decenti e danno l'impressione di darsi da fare, che poi è il motivo per cui i talent mi piacciono. 
Greta comincia sfidando Verdiana, dunque senza sorprese. Tu si' 'na cosa grande, che dovrebbe permetterle l'ostentazione del suo dono vocale: il suo timbro mi piace molto, roco e rotondo allo stesso tempo, ma la canzone mi coinvolge moderatamente. Verdiana risponde con Bella senz'anima, e sta già piangendo. Ha una voce limpida che esprime bene la rabbia, ma qui strafà. Greta riparte con Quando finisce un amore: Cocciante va per la maggiore da un po', a me è sempre piaciuto ed è buon patrono di una bella interpretazione. Sono brave, io ho una preferenza per Greta (nonostante l'orecchino da mucca sul setto nasale) ma Verdiana si difende bene. Per i duetti con ospite arrivano il sempre bello Ronan Keating con When you say nothing at all per Greta e Malika Ayane con un mash in cui è talmente brava che oscura un po' la concorrente. Diciamo che la oscura tanto, è così sofisticata, sensuale e fine che Verdiana, pur bravina, non guadagna dal confronto. Finis con singolo, che mi sono persa mentre ero al telefono con la mia dolce metà. 
Ritrovo con piacere Greta che sfida Nicolò. Lei mi piace, ma prevedibilmente lui di più! Balla squisitamente, è umile e pure carino. Comincia con Romeo e Giulietta, il cui commento sonoro è proposto in diretta da un ex partecipante: ricordo di averne visto diversi durante la rapprensentazione dell'opera popolare quando ero andata a vederla al PalaIsozaki. Lo trovo ancora migliore nella seguente variazione ucraina, che forse però raccoglie meno facili consensi dal pubblico votante: Greta con Vasco passa di più, ho l'impressione e lo stesso dicasi per la successiva Purple. Lo stralcio ballato da Nicolò insieme all'Opera di Roma è superbo e straccia Stella di mare. E' un vero peccato che quest'anno non abbiano separato ballerini e cantanti e ci sia un unico vincitore, anche perché comparare due arti diverse non ha tanto senso. 
Anche l'ultimo balletto è di buon impatto scenico, nonostante non sopporti Gary Go. Mi irrita. Lo stesso dicasi per la canzone presentata da Greta in risposta, ma mi sa che vince comunque lei. Le cadenze malinconiche de La foule sottolineano le capacità del ballerino e mi ritrovo a sperare che vinca. In ogni caso cominciano a dargli un lavoro per una stagione all'Opera di Bordeaux, ed una linea sul curriculum vale più di qualunque assegno in denaro. Inoltre gli danno una parte anche nella prossima mise en scène di Romeo e Giulietta. Conoscete l'adagio, meglio insegnare al povero a pescare... io ci credo moltissimo.
Sull'intermezzo con la Raffaele che interpreta Ornella Vanoni come si trattasse di una demente fronto-temporale stenderei un pietoso velo. Trovo molto più divertente Emma che ha lo sguardo midriatico/braccato/patibolare che immagino in Katniss di Hunger Games quando le dicono che deve tornare nell'Arena. Almeno le hanno levato di torno Eleonora Abbagnato: mi sembra che non corresse troppo buon sangue tra la cantante e l'étoile, visto che la prima ha la miccia molto corta e la seconda (che adoro) è un filino snob.
Mentre dissertavo, effettivamente Greta passa la manche e si scontra col concorrente su cui scommetto, il rapper Moreno. Alla Tosca piace il rap oltre al progressive rock, sorpresa. Di Greta ho già detto quanto mi piace, ma l'energia e la presenza scenica del piccolo in bianco sono palpabili; la sua Che confusione, nel bene e nel male, ce la beccheremo per tutta l'estate. Il duetto con la soprano è un accalappiavoti sicuro, e  la Sally di Greta sbiadisce un po'. Moreno ha dalla sua i testi scritti da lui, anche quando sono più leggeri o ruffiani godono dell'unicità cui nessuna cover può aspirare.
Il premio della critica è per Moreno, e fa piacere vedere che qualcuno la pensa come me ogni tanto! E per la prima volta dai tempi di Leon ha vinto il mio candidato :)

Commenti

Post popolari in questo blog

Il libro della Giungla

Basilico'

Wit - La forza della mente