martedì 2 aprile 2013

Beautiful Redemption

E siamo arrivati al capitolo finale della saga di Beautiful Creatures, che fino ad ora si era difesa così bene...
eh, fino ad ora.
Abbiamo lasciato Ethan che, per rimettere a posto il pastrocchio causato dalla sua amata all'ordine dell'universo, si sacrificava gettandosi da una torre. Bel finale, intenso e diverso.
E ora? Si poteva mica lasciare così la storia. No, bisogna che il nostro si ingegni a tornare dalla terra dei morti, ma in questo modo il racconto incappa in qualche scontatezza e alcune incongruenze. Il fine dei cattivi è poco approfondito e viene lasciata a Lena una parte abbastanza marginale. Ancora meno spazio è assicurato ai personaggi più divertenti, ovvero quelli di secondo piano, tra cui spiccano Link e Liv, ridotti a cammei o poco più.
In alcune scene, più che di hommage nei confronti di Harry Potter si dovrebbe parlare di vero e proprio plagio, ma l'epilogo -ahimé- non è stato ricalcato da quello di JKR e si situa a pochi giorni dal termine degli eventi. Peccato, mi sarebbe piaciuto vedere Ethan e Lena quarantenni alle prese con due o tre marmocchi. Non disperante, anzi si legge volentieri, ma è un passo indietro rispetto ai tre precedenti.

Nessun commento:

Posta un commento