domenica 3 febbraio 2013

A 35 anni mi son perso nel bosco


Altrimenti detto: nel mezzo del cammin di nostra vita mi ritrovai in una selva oscura, ché la diritta via era smarrita... forse così è più riconoscibile.

Sul bordo di San Salvario, incuneato tra l'Istituto di Chimica e quello di Biochimica, c'è un localino allegro e colorato dal nome divertente di Luna'sTorta.
Di giorno ci potete andare a mangiare una fetta di dolce o a consumare un veloce pranzo, e nel mentre leggiucchiare uno dei tanti libri che trovate sugi scaffali. Se vi piace, lo comprate, altrimenti lo riponete dove l'avete trovato.
Qualche volta, di sera, il Luna'sTorta ospita la presentazione di un libro o un piccolo spettacolo: in questi giorni un duo di attori piemontesi ci racconta e ci legge il Purgatorio dantesco, dopo aver affrontato l'Inferno.
Non è una lettura alla Gassman e neppure all'altezza delle interpretazioni di Benigni, ma è comunque una splendida occasione per ridere, bere un bicchiere di buon vino in compagnia e rinverdire i fasti culturali che, nel mio caso, dopo il liceo si sono bruscamente opacizzati

1 commento: