Intorno al mondo con zia Mame

Patrick ha ormai una famiglia "normale": una moglie di cui è innamorato, una casetta perbene in un quartiere noiosamente perbene e un figlio di ormai dieci anni, che la coppia non vede da quasi tre. La vulcanica zia Mame ha deciso infatti di condurlo con sé a fare un giretto, che -come prevedibile- si è esteso più del previsto.
Di fronte all'inquietudine di Pegeen, la consorte, Pat ripensa all'estate trascorsa con la zia, alla fine degli anni Trenta, alla scoperta del mondo fuori dagli States, al confronto cosi' prevedibili e rassicuranti: partendo dalle Folie Bergeres parigine andiamo a bere un tè con i reali inglesi, poi in Spagna, in Italia, in Austria (in Germania no, Hitler non ci piace), in Unione Sovietica, a Beirut, in estremo Oriente... be' a quel punto conviene fare il giro e ritornare a New York dalla West Coast, no?
Si ride in questo sequel esattamente come nel primo capitolo, e non si puo' fare a meno di adorare questa svitata ricchissima e oca, che ha il cuore nel posto giusto e una serie di amici affezionati, primi tra tutti il fedele maggiordomo giapponese, Ito, e la grande attrice Vera Charles.


Squisito, una grande lezione di stile! e fa anche venir voglia di viaggiare... Ma la notizia più incredibile è che questo libro, insieme al suo predecessore, fu proposto a 19 (DICIANNOVE) case editrici, che non furono capaci di individuarvi un bestseller e lo rifiutarono... e poi si vede pubblicata gente come la Tamaro!

Commenti

Post popolari in questo blog

Il libro della Giungla

Basilico'

Wit - La forza della mente