27 volte in bianco


Storiella esilissima di triste, adorabile, generosa ragazzona americana che, nonostante una bontà senza limiti, alte capacità intuitive e il corpo esplosivo di K. Heigl, non è ricambiata nel suo amore, e passa i suoi anni migliori a fare da damigella d'onore alle sue amiche mentre nessuno regala un anello di fidanzamento a lei. Inoltre, si dichiara felicissima di continuare in questo poco ambito ruolo, gravato da mises patibolari, per la gioia di osservare l'espressione di puro amore sul viso dello sposo che occhieggia la imminente dolce metà trascinarsi per la navata.
Però, sapete che vi dico? Io ho un debole per questi film diabetici pieni di melassa. E ho anche un debole per K. Heigl. In più in questo particolare momento sento il bisogno di rilassarmi con dei comfort movies: sì, i mangiatori compulsivi hanno il comfort food, io ho le commedie sentimentali (e il colesterolo sotto controllo).
Volete che vi dica qualcos'altro? non vedo l'ora di gustarmi il film tratto dai romanzi di J. Evanovich, che avranno proprio Katherine nei panni di Stephanie Plum, la bounty hunter from hell: nessun altro in questo momento può essere allo stesso tempo così sexy, catastrofica e spontanea.
Vi interessava sapere qualcosa degli altri attori? Quali altri attori??

Commenti

  1. non sentirti imbarazzata ad ammettere che ti piacciono queste commedie
    e BRIDGET JONES (di cui questa Jane dev'essere cugina alla lontan) non la vogliamo rivalutare?

    RispondiElimina
  2. In effetti ormai non mi imbarazzo più, e per quanto riguarda Bridget Jones, sai che ti dico? Rispetto a tante versione patinate e senz'anima di Orgoglio e Pregiudizio, trovo che rispecchi molto meglio i veri sentimenti delle Janeites di tutto il mondo :)

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Il libro della Giungla

Basilico'

Wit - La forza della mente