Mediterraneo

Chiusa della Trilogia della Fuga, dopo Marrakesh Express e Turnè, viene ritenuto da molti il più bello dei tre.
Un gruppo scalcagnato di soldati viene inviato su una sperduta isoletta greca, dove si trova ben presto tagliato fuori da ogni possibilità di contatto con la madre patria; guidati dal Tenente Montini, un letterato con la passione per la pittura e poca inclinazione per la vita militare, gli altri soldati ricostruiscono un piccolo idillio, lontani dalle pressioni politiche e sociali che hanno forzatamente lasciato dietro di sé.
Gli ospiti greci, dal canto loro, si accorgono presto che la natura placida degli "invasori" permette un incontro e uno scambio; nascono anche degli amori inusuali, come quello dell'attendente Farina per la prostituta locale e quello del terzetto fratelli-tirolesi-pastorella-fintamente-ignara-del-mondo.
Dopo tre anni di permanenza giunge un biplano a portare la notizia dell'armistizio, e il plotone deve rimpatriare... c'è chi crede nella ricostruzione, come l'ottimista Lorusso, e chi preferisce restare dov'è, come Farina che rimane insieme alla donna della sua vita. Molti anni dopo, però, bisogna tirare le somme, riassunte nell'aforisma di apertura: in tempi come questi la fuga è l'unico mezzo per rimanere vivi e continuare a sognare.
Se Mediterraneo mi è piaciuto molto ma un po' meno di Marrakesh Express, è solo perché è più pessimista e forse più vero. Corale, pieno di umorismo e di compassione verso le debolezze italiane ma non solo, rimane un meraviglioso dipinto di varia umanità. Meritatamente vincitore dell'Oscar 1992 per il Miglior Film Straniero, dedicato -con grande amarezza- a tutti quelli che stanno scappando. Il problema è che gli italiani scappano ancora, più o meno per gli stessi motivi, e questo film è ancora tristemente attuale.

Commenti

  1. concordo
    gli italiani (a cominciare da mio figlio) si trovano meglio all'estero: qui o sei maltrattato dai ladri o sei ladro tu

    RispondiElimina
  2. Chissà perché Canale 5 ce l'aveva in palinsesto sotto Sanremo....Anch'io dico che Marrakesh express è il migliore, ma Turnè mi è più vicino.

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Il libro della Giungla

Basilico'

Wit - La forza della mente