Neverland



James Barrie è un autore che gli adulti superbamente spesso ignorano, nonostante l’imperituro merito di aver trasformato i giardini di Kensington nel domicilio terrestre di Peter Pan.
In questo film poetico e malinconico lo scrittore è ritratto proprio nel periodo antecedente la creazione dell’Eterno Bambino, quando conobbe al parco la vedova Sylvia Llewelyn Davies e i suoi spendidi quattro figli, in particolare il più piccolo e arguto, ancora scossi dalla morte del padre.
La profonda tristezza di Peter, fanciullo per sempre, capace di adoperare la magia e amico delle fate, ma condannato a dimenticare le persone che lo hanno amato, si intravvede in questa bella rappresentazione di James e dei suoi disastri familiari. Perché, come giustamente sottolinea il cadetto dei Davies, James e Peter Pan sono la stessa persona.

Ottimo lavoro di Forster, con due splendidi attori (K. Winslet e J. Depp) e caratteristi di prim'ordine (J. Christie, D. Hoffman), lascia il segno.

Commenti

  1. un gran bel film: ce l'ho in dvd e col cavolo che lo metto nell'armadio
    tra gli attori, molto bravo J. Depp (che accetta di non strafare) e noto la prima parte importante di F. Highmore

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Il libro della Giungla

Basilico'

Wit - La forza della mente