Le Newyorkesi

Mi sono iscritta in palestra. Dopo essere rimasta con un ginocchio inchiodato al pari della nonnetta-Sophie de Il castello errante di Howl mi sono decisa a tornare in questi oscuri posti pullulanti di signore di mezza età super-toniche, magre come acciughe e in tuta di Gucci, ma ho trovato rinforzi: un'amica e collega mi accompagna.

Grazie alla mia buona stella e ad un'altra amica e collega che forse presto si unirà a noi ho individuato un raro esemplare di gym relativamente ariosa e poco maleodorante con diversi corsi carini e degli insegnanti amichevoli -ricordo ancora con orrore la spocchia degli istruttori della palestra che frequentavo da universitaria, e i loro sguardi impietosi sui miei miseri tentativi di fitness- propensi a salvarmi dal mio stato di ipotono muscolare inattività-indotto.

L'aspetto buffo di tutto ciò è che mi sembra di essere uscita da una di quelle serie televisive (tipo Sex and the city, ma senza le complicanze del sex) piene di donne rampanti ultra-slim che lasciano la sacca della palestra sempre nell'armadietto al lavoro in modo da essere sempre pronte per saltare sul tappetino al cambio turno (io faccio esattamente così...), si ritrovano in due o tre a fare yoga e pilates (io faccio esattamente così...), arrivano con le decolleté e la ventiquattr'ore e dopo aver sudato sette camicie si docciano-shampano-pettinano-truccano e ritornano al lavoro con quell'aspetto professionale che tutte cerchiamo di mantenere, soprattutto per non terrorizzare i pazienti, già impensieriti dalla nostra evidente giovane età (io faccio esattamente così...).

Mi ricorda molto Chasing Harry Winston. Quasi quasi me lo rileggo.

E volete sapere la cosa più ridicola? La palestra ci ha offerto qualche lezione col Personal Trainer. Io e Personal Trainer siamo proprio due essenze incompatibili, senza contare che questo poveretto magari aspirerebbe a seguire qualcuno che riesca a fare dieci flessioni di fila, ma devo ammettere che la brevissima esperienza richiede un'autoironia ben collaudata, e sono felice di dire che ho superato la prova.

Commenti

  1. incroyable...dopo 6 anni di università ovvero immobilità totale e spronata da acciacchi fisici incompatibili con la mia età, ho preso la solenne decisione di iscrivermi anche io in palestra, e dato che tu mi avevi parlato bene di quella, che è in una posizione così strategica....martedì pomeriggio ci vediamo a pilates???

    Flora

    PS. il personal trainer preoccupa un tantino anche me..confido nel suo spiccato sense of humour

    RispondiElimina
  2. I really don't know how to break the news to you, but... se vuoi un po' d'ironia dovrai metterla tu. Sembra che oltre il livello basic la palestratura sia inversamente proporzionale alla capacità umoristica (vedi come esempi estremi Woody allen da un lato e Arnold Swarzenegger dall'altro...). a presto, allora!

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Il libro della Giungla

Basilico'

Wit - La forza della mente