Il giro di vite


Un angoscioso, sottile brivido pervade queste pagine e si insinua nei recessi della mente del lettore, lo insegue, lo incalza, striscia come un piccolo, nero, elegantissimo aspide lungo le propaggini della fantasia e giù per le creste vertebrali come un rivolo di sudore ghiacciato. Cos'è veramente successo a Bly?

Una giovane e zelante istitutrice viene inviata nella campagna dell'Essex per occuparsi in completa autonomia di due ragazzini assurdamente adorabili, dolcissimi e incredibilmente dotati. Così tanto zuccherosi che il fratello maggiore viene espulso dal collegio per fatti ignoti e la bionda sorellina è inquietante come pochi altri personaggi della storia della letteratura. In questa cornice bucolica la governante inizia, lei sola, a vedere apparizioni di due personificazioni del Male: la precedente istitutrice Jessel e il suo amante clandestino, Peter Quint, morti in oscure circostanze, sarebbero sempre rimasti nella magione al solo fine di traviare le giovani menti dei due pargoli.

La critica dibatte da decenni sulle due principali possibili letture: storia di fantasmi classica, incredibilmente ben riuscita, e favola onirica di matrice psicoanalitica, in cui tutto accadrebbe nella mente della delirante e isterica istitutrice. Tutto è evanescente, etereo in questa novella: non c'è nulla di affrettato, la suspence si esalta attraverso semplici scene di vita quotidiana: non ci sono asce a distruggere porte o mostri bavosi sotto i letti, la paura è amplificata dalla reticenza del non detto: che cosa mai avrà fatto Miles di tanto orrendo, cosa può aver mai detto Flora per scandalizzare una paffuta signora sessantenne?

Su http://www.turnofthescrew.com/ chi vuole può trovare tutti i dettagli accademici, ma solo la lettura dell'originale con annessa personale meditazione garantisce quel lampo di pervasivo sospetto a tutti rivolto, dalla protagonista ai bambini, alla tata, all'acqua del lago che può rinfrescare il più torrido inizio d'agosto.

Commenti

Post popolari in questo blog

Il libro della Giungla

Wit - La forza della mente

Basilico'