Io e Marley


Frizzante commedia, di poche pretese ma capace di strappare qualche sorriso e -ai più sentimentali- anche un paio di lacrimucce (inutile dire che le mie, di lacrimucce, sono ancora al sicuro nel mio canale lacrimale).

John e Jenny, giornalisti appena sposati, si trasferiscono sulla costa orientale e fanno le prove generali di Famiglia accogliendo un cucciolo di Labrador in saldo. Perché in saldo? Be', se fosse un bambino, probabilmente gli avrebbero diagnosticato un disturbo da deficit di attenzione e iperattività! Marley, così battezzato in onore del cantante giamaicano, è il pluripremiato peggior cane di tutti i tempi, che rosicchia e travolge qualunque oggetto incontri sul suo cammino. Cosa questa che non gli impedisce di essere un punto di riferimento di un nucleo familiare in crescita, non solo numerica, dove tutti, con alti e bassi, si vogliono profondamente bene.

Jennifer Aniston può essere promossa da fidanzatina a mogliettina d'America, è sempre brava e bella. Owen Wilson invece bello non è per nulla, ma il suo viso buono e aperto lo rende molto adatto per la parte. Inutile dire, però, che l'attore migliore è senza dubbio il cane.


Il mio voto per la scena più divertente va alla corsa in macchina in cui Marley pian piano esce dal finestrino e John lo deve trattenere per le anche...

Commenti

Post popolari in questo blog

Il libro della Giungla

Basilico'

Wit - La forza della mente