Diverso da chi?

Graziosa commedia italiana che con garbo prende in giro le etichette che tutti amano mettere alle preferenze sentimentali degli altri -ma nessuno sopporta di sentire attaccate alle proprie- e il sistema elettorale, con le sue campagne, le decisioni di partito, le proposte ad hoc, fatte per essere travisate o semplicemente dimenticate.
Per un puro caso viene candidato sindaco Luca Argentero, un esponente minore del partito di sinistra di una città del Nord Italia, attivista dell'Arcigay e apparentemente focalizzato solo sulle questioni di libertà sessuale. Per rimediare a questa candidatura sbilanciata, gli viene affiacata la "furia centrista", l'estremista della famiglia a oltranza, Claudia Gerini. Consigliato dal suo compagno di lunga data Argentero accetta la condivisione della carica, e dalla convivenza forzata nascono i sentimenti più sorprendenti, forse qualcosa di nuovo.
Divertente, mai volgare, aperto, ci mostra un protagonista travolto dagli eventi che è diverso per gli eterosessuali sostenitori della famiglia tradizionale e dagli omosessuali "integrali", ma non sa bene dove inserirsi e rivendica il diritto ad un'identità personale, complessa e unica, sbottando "diverso, diverso.... ma diverso da chi??"

Commenti

  1. Sicuramente è un film divertente, ma non penso che andremmo mai a vederlo, ci sembra un po' scontato, insomma non è il nostro genere! Però lo consiglieremo ad una nostra amica che era in dubbio se andare a vederlo o meno!
    Baci e buona domenica
    Sabrina&Luca

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Il libro della Giungla

Wit - La forza della mente

Basilico'