C'era una volta il West


Capolavoro assoluto di Sergio Leone, culmine della sua produzione a cavallo tra il meraviglioso ma sfuggente C'era una volta in America e il decadente C'era una volta la Rivoluzione.
Se, da un lato, molto curato è tutto quanto concerne la ricostruzione storica della formazione degli stati Occidentali americani, con il brigantaggio, i pianisti da saloon, gli speculatori travestiti da imprenditori e l'onnipresente ferrovia in costruzione, dall'altro il vero oggetto di quest'opera monumentale è l'indagine di una particolare genìa di uomini, che danza anzitempo con la Morte, ogni giorno la sfiora, la corteggia e -inesorabilmente, per sé e per altri- la trova.
Conosciamo così Frank, il cattivo a tutto spessore, che uccide per denaro anche bambini, a sangue freddo, e lo fa sotto falso nome, spacciandosi per il bandito Cheyenne. Quest'ultimo, malinconico malfattore con un fondo di onorabilità, trova la sua espiazione e ragione di vita nel proteggere come può la fondazione di un vero stato occidentale, attraverso l'unica donna del film, Claudia Cardinale, fresca di vedovanza.
Terminano l'allegro quartetto Harmonica, che ha improntato tutta la sua vita alla ricerca della vendetta, contro Frank, e lo speculatore ferroviario con poco onore ma un certo senso della storia.

Cosa aggiungere se non un caldo invito alla visione, ripetuta magari, per cogliere tutti i particolari che hanno posto questa pellicola nell'Olimpo del cinema: le battute di Harmonica, i primissimi piani (marchio di fabbrica di Leone), gli spunti dei suoi collaboratori, Bertolucci e Argento -c'è un'unica scena di tortura nel film, che ricorda molto da vicino il finale di Profondo Rosso- i campi immensi sui magnifici scenari, la colonna sonora del Maestro Morricone che da sola basta a far comprendere il profondo lirismo di quest'opera.

Commenti

  1. E' tanto, troppo tempo che l'ho visto per la prima volta, ma devo trovare una buona scusa per metterlo nel player.

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Il libro della Giungla

Basilico'

Wit - La forza della mente