Anais Anais, Cacharel


Rosa e giglio, una nota d'ambra... questo profumo sarà sempre per me quello di mia madre, è una delle madeleines di cui la vita di ognuno di noi è piena.

Fresco ma non inconsistente, dolce senza essere stucchevole. E' un'essenza con molto brio, che ben si adatta però anche a donne non giovanissime.

Graziosa anche la confezione, immutata da decenni, che cela il colore di questa spremuta di fiori dalla base ambrata: fondo bianco puro, con un bocciolo rosa in primissimo piano.

Qualche tempo fa era uscita per la stessa collezione, in edizione limitata, anche un latte dopobagno morbido e setoso dal suadentissimo, squisito nome di Brume de tendresse. Davvero un peccato che non abbiano proseguito nella produzione.

Commenti

Post popolari in questo blog

Il libro della Giungla

Basilico'

Wit - La forza della mente