domenica 7 febbraio 2010

the host


Wanderer è un'anima, una delle tante che hanno ormai invaso la Terra e informato i corpi mortali degli umani. Melanie era il vecchio possessore del corpo ora destinato a Wanda, e, invece di cederle la piazza, la sua mente rimane pervicacemente ancorata al suo antico guscio.

Si confondono i pensieri, i ricordi, gli amori delle due; ogni giorno entrambe cercano una ridefinizione dei loro limiti corporei, litigando ma imparando prima a convivere e poi a volersi bene.

Stephenie Meyer confeziona un grazioso libro di fantascienza, che si differenzia dal genere non tanto per la trama, quanto per averla trattata in modo intimista, a-spettacolare; come ci dice già nella dedica iniziale, la parte più bella di ogni storia è l'amore.

Anche qui ci sono due personaggi maschili contrapposti, con qualcosa di già visto per chi già conosce la più famosa saga di Twilight: la novità sta nella contraposizione delle due protagoniste che si dividono un "appartamento" troppo angusto.

Grazioso.

Nessun commento:

Posta un commento