Leoni per Agnelli

Film diretto e interpretato da un ormai maturo ma sempre affascinante Robert Redford. Nella stessa mattinata seguiamo tre diversi avvenimenti: un senatore (Tom Cruise) concede udienza ad una matura giornalista (Meryl Streep) per riconquistarsi il favore dell'opinione pubblica, stanca dell'inconcludente missione in Iran; un professore universitario cerca di risvegliare uno studente promettente dal torpore culturale in cui lo vede sprofondare giorno dopo giorno raccontandogli la scelta di entrare nell'esercito di due suoi ex-allievi; la squadra di questi ultimi fa incursione in Afghanistan.
La giornalista deve confrontarsi con un'amara realtà: il senatore da ella stessa sostenuto anni prima sta ora sfruttando gli insuccessi militari per prepararsi alla prossima candidatura, sapendo di poter contare sul potere di una stampa ormai asservita alla legge di mercato. Notizia e Fatto sembrano aver perso la consueta relazione consequenziale... nemmeno il fallimento dell'incursione durante l'intervista modifica le tesi del Congresso.
L'unica speranza sono i giovani da istruire alla libertà di pensiero, da strappare all'inerzia veicolata e funzionale ad un certo tipo di politica. E il nostro promettente allievo deciderà di imprimere una svolta attiva alla sua vita? Io penso di sì.

Commenti

Post popolari in questo blog

Il libro della Giungla

Basilico'

Wit - La forza della mente