Quelle Oscure Materie - His Dark Materials

Dopo il Signore degli Anelli pensavo che nessun fantasy avrebbe potuto toccarmi il cuore fino a farmi piangere, ma Pullman ha preso su di sé l'arduo compito ed è riuscito magnificamente.
His Dark Materials è una trilogia composta da Northern Lights (La Bussola d'Oro), The Subtle Knife (La Lama Sottile) e The Amber Spyglass (Il Cannocchiale d'Ambra).
Nel mondo di Lyra, parallelo al nostro e a molti altri, gli esseri umani hanno un'anima extracorporea e materiale, detta daimon, che assume le sembianze di un animale. Quando si è bambini il daimon muta forma liberamente, ma si stabilizza progressivamente quando la personalità si definisce con la crescita e con la conoscenza.
In questo mondo "altro" la società è fortemente controllata da un potere religioso soffocante che desidera manipolare questa delicata transizione da innocenza a esperienza, separando i bambini dai daimon prima che questi smettano di cambiare. In questo modo la Polvere celeste, incanalata dai daimon non contaminerà più l'umanità. Ma che cos'è la Polvere?
Lyra vede sparire i suoi amici uno a uno e si mette in viaggio per scoprirne il motivo, con l'aiuto di un prezioso alethiometro, uno strumento che opportunamente interrogato dice la verità, l'orso Iorek, il popolo Giziano, le streghe di Serafina Pekkala e l'areonauta Lee.
La sua ricerca si trasforma presto in un'immensa e complessa domanda, composta di tutte quelle questioni che ci poniamo dall'alba dei tempi: che fine ha il mio stare nel mondo? esistono altri mondi, e come posso incontrarli nel quotidiano? (risposta: con la fantasia, un concetto infinitamente diverso dal "raccontarsi bugie"; è piuttosto un'immaginazione produttiva che allarga degli orizzonti limitati) che valore ha l'esperienza dei sentimenti? quanto sono disposta a concedere per vivere nella verità e nella libertà? Che cos'è la verità? e la libertà?
Nel corso di questa storia meravigliosa Lyra incontra anche Will, un ragazzo del nostro mondo. Ha solo dodici anni, ma le circostanze lo hanno costretto a crescere in fretta... e lo hanno reso in grado di rispondere ad alcune delle domande di Lyra.
Riassumere 1500 pagine di splendida invenzione è un compito al di sopra delle mie forze, ma posso dire senza tema di essere smentita che questo romanzo è capace di creare un coinvolgimento tale nel lettore da sorpassare le differenze di credo filosofico e religioso; ci permette di rivivere tutti i nostri dubbi senza offrirci soluzioni comode e banali, ci costringe a riflettere e ridiscutere i cardini della nostra esistenza e ci spinge a cercare con nuovi occhi l'aspetto del nostro daimon.
Aspettiamo con ansia il seguito, l'attesissimo Book of Dust... siamo certi che sarà una stupenda sorpresa.

Commenti

  1. Anche un mio amico mi ha parlato molto bene di questi libri...quando finirò Breaking Dawn magari... ;) (non mi manca molto eh!!)

    RispondiElimina
  2. vedrai, non ti deluderà! la versione italiana è molto ben tradotta, quella inglese è superba

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Il libro della Giungla

Basilico'

Wit - La forza della mente