Greenwich village-Twilight

Il Greenwich Village è un cinema a tre sale sito in fondo a Via Po, in Torino. La sala 3, in cui il film era proiettato, è la più piccola e sembra pensata per una visione d'essai, perciò mi ha stupito molto la scelta di usarla per Twilight. Consiglio di evitarla, a meno di programmazioni esclusive. Nel nosto caso il pubblico preadolescente che ci aveva preceduto aveva cosparso il pavimento di popcorn e di bicchieri di carta.
Che dire della pellicola in sé... la regista ci ha mostrato come si uccide un vampiro! Il romanzo di partenza non era un prodotto di genio austeniano, ma aveva qualcosa di gradevole, fresco e umoristico; il film ha dei toni troppo cupi, la protagonista non risulta simpatica e non è goffa, il vampiro è un ragazzino lagnoso in preda alle sue nevrosi.
Nonostante la trama sia stata stravolta, l'ambientazione è stata rispettata, ricostruendo l'azione in una Forks molto vicina a quella reale, piovosa e provinciale, umida e verde.
Il momento peggiore è stato il primo piano su Jasper, fratello acquisito del protagonista Edward: sembrava una parodia di Psyco, mi ha provocato una crisi gelastica che mi ha guadagnato la quasi-lapidazione del pubblico in sala.
Non credo avrò il coraggio di andare a vedere il sequel...

Commenti

Post popolari in questo blog

Il libro della Giungla

Wit - La forza della mente

Basilico'