giorno XVI. L'incipit più ingannevole

La finestra di Orpheus. Ne avevo sentito parlare molto poco e l'incipit mi piacque molto, ma pensavo che il nucleo della trama fosse il triangolo amoroso tra Julius, dalla doppia identità, Klaus e Isaak, il tutto inserito nella cornice storica della versione tedesca del Biedermeier. Mai più mi aspettavo di vedere Isaak combinare pasticci in Austria, Klaus rodersi dai dubbi in Siberia e Julius perdere la memoria a palazzo Yusupov.



Devo inoltre confessare che la prima parte, con il giallo familiare e gli assassinii in serie, mi piaceva di più. Dopo il disvelamento dell'assassino e la partenza della protagonista, la trama comincia ad appesantirsi, talvolta frenata da qualche “salto dello squalo”, ovvero qualche faux pas un po' troppo marcato per accordarsi coi miei gusti (tipo SPOILER Isaak che sposa l'amica prostituta FINE SPOILER). 

Commenti

Post popolari in questo blog

Il libro della Giungla

Basilico'

Wit - La forza della mente