Zoolander

Di e con B.Stiller, O.Wilson,W.Ferrel, J.Voight, M.Jovovitch, D.Duchovny. 2001

Derek Zoolander (Stiller) è un supermodello col cervello di un anguilla, il cui primato modaiolo sta per essere superato dall'astro nascente supercool di Hansel (Owen Wilson). Proprio a causa della sua incomparabile idiozia, Derek dovrebbe diventare la marionetta di un gruppo multinazioanle che mira a uccidere il primo ministro malese, colpevole di limitare il lavoro minorile (tanto utile all'industria della moda).


Trattasi di commediola demenziale tutto sommato leggera che, snobbata all'inizio, nell'arco di quindici anni è diventata un vero cult, e probabilmente con ragione. Vediamo perché.
Afficher l'image d'origine

A differenza di tante sue colleghe commediole cretine non ha pretese moralizzanti, e riesce fino in fondo nel suo ruolo demenziale senza degenerare in demente. Si concede anche le sue brave citazioni, dai film indie di Wes Anderson a 2001 Odissea nello spazio (ancora mi rivedo Hansel davanti al computer, che gran risate!). Forse per queste caratteristiche piace persino a uno sevro come Terrence Malick.
In secondo luogo, il film è veramente divertente, assurdo, senza cattiverie gratuite né inutili volgarità. Certo, prende in giro il mondo dell'alta moda, ma in maniera scanzonata e mai pesante, al punto che moltissimi esponenti di questo mondo apparentement cosi' snob non si sono tirati indietro di fronte al cameo: da Tom Ford a Galliano, da Donatella Versace a Heidi Klum, fino a Lagerfeld e ovviamente a Milla Jovovitch, che in realtà ha una parte neanche troppo secondaria, e non solo un cameo.
Senza parlare poi di tutti gli altri grandi nomi dello spettacolo in senso lato che si sono divertiti a passare a fare un coucou (David Bowie!! e poi Natalie Portman, Gwen Stefani, Billy Zane, Lenny Kravitz...) in questa specie di rutilante passerella dove tutto vorrebbe essere bello. Bello in modo esagerato.
C'è pure Donald Trump: insomma, una volta nella vita qualcosa di simpatico lo fanno proprio tutti!

Commenti

Post popolari in questo blog

The short second life of Bree Tanner

Miss Peregrine's Home for Peculiar Children (Trilogia)

Blade Runner 2049