Asterix et les domaines des Dieux (e il regno degli Dei)

Di A.Astier, L.Clichy. 2014

Il punto di partenza (come quello di arrivo) non cambia: i Romani non riescono a far sloggiare gli ultimi baluardi dei Galli. E stavolta si inventano di andarli a corrompere con i loro mores, trascinando stuoli di romani, con le loro comode abitudini e i sesterzi facili, alle porte del villaggio di Asterix.

Ultimo arrivato di una lunga serie di lungometraggi tratti dalla celeberrima BD di Goscinny e Uderzo, si situa al livello dei migliori. 
Innanzitutto, ottima la realizzazione grafica che, pur senza fare miracoli, è efficae e profondamente rispettosa dell'originale, sorpassando il problema delle versioni live action che puzzavano sempre troppo di kitsch. La CGI usata con perizia e giudizio è un piacere, con le sue immagini fluide e eaccattivanti. Il 3D onestamente non aggiunge proprio nulla alla bellezza delle scene, anzi forse le scurisce solo, ma la sala 2D era già occupata e la scelta è stata "facilitata"...

Sempre per merito della filosofia "più stiamo attaccati allo spirito originario meglio è", la sceneggiatura è scoppiettante e piena di battute e giochi di parole riusciti, che mi sono potuta godere in originale con gran gusto. 
La poetica degli autori è meno ingenua di quello che si potrebbe pensare di primo acchito, e non riposa sul rifiuto di comodità e di modernizzazione, ma propone una declinazione fresca dell'accettazione di una cultura diversa, che puo' facilmente incontrare anche il favore dei bambini senza essere troppo semplicistica.


Davvero una bella serata, leggera (nonostante il cinghiale) e spensierata.

Commenti

  1. L'ho visto al cinema e mi è piaciuto più di tutte le versioni live varie (che trovo davvero kitsch).

    Mi è dispiaciuto solo per il cinghiale. [SPOILER] Ormai è un must vederlo catturato, portato in spalla e poi cotto e mangiato intero, vederlo sfuggire mi ha fatto strano ;-P [FINE SPOILER]

    Di film in 3D ne ho visti un paio e poi ho smesso, troppo scuri e davvero non aggiungono proprio una cippa (pensa che all'epoca vidi in 3D quella schifezza di Tron Legacy: era così buio che ad un certo punto mi tolsi gli occhiali perché non si riusciva a vedere cosa succedeva!).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il problema di levarsi gli occhiali è che si ha una visione leggermente flou, e se hai un piccolo disturbo di accomodazione (come me) vedi proprio doppio. e neanche cosi' è il massimo :) mannaggia, la prossima volta prenoto in anticipo per avere il 2D!!

      Elimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

The short second life of Bree Tanner

Miss Peregrine's Home for Peculiar Children (Trilogia)

Blade Runner 2049