Cinema Centrale-Il matrimonio è un affare di famiglia

Questo in via Carlo Alberto è uno degli ultimi cinema d'essai in Torino e chi scrive spera che abbia ancora una vita ricca e lunga, sopravvivendo alla fagocitosi dei multisala periferici che avanzano con i loro schermi hollywoodiani.
Sala unica, confortevole ma piccola, schermo poco più che casalingo; botteghino con opuscoli sui corsi di cinema, commenti critici ai film e giornalino promozionale delle proiezioni del mese, invece della biglietteria semiautomatizzata totalmente impersonale che imperversa nei nuovi spazi metropolitani.
Il film è gradevolissimo, un piccolo gioiello dal nuovissimo continente. Brenda Blethyn è un po' sopra le righe, ma personalmente la trovo molto divertente e commovente fin dai tempi di Saving Grace. I due ragazzi non sfigurano, sono molto ben inseriti nel contesto.
La trama si può riassumere così: un ragazzo timido e impacciato si innamora, ricambiato, di una coetanea graziosa e molto sveglia, che lo sottrae con garbo e intelligenza all'ombra un po' troppo invadente della madre. Questa, dal canto suo, dopo qualche difficoltà, si trova a dover accettare la futura nuora in virtù della sua evidente buona fede.
Insomma, vita di tutti i giorni, sana (auto)ironia, qualche piccola malinconia, un soffio di poesia. Da vedere, magari con un'amica!

Commenti

Post popolari in questo blog

The short second life of Bree Tanner

Miss Peregrine's Home for Peculiar Children (Trilogia)

Blade Runner 2049